Broker per Opzioni Binarie esente dalla normativa ESMA

Login
Login
Please wait, authorizing ...

  • Demo PocketOption: 1000€: Demo Gratuita Ricaricabile. . .  Leggi...
  •  Polina Novocreshenova VIP manager Leggi Intervista
  • GbbiDouble2.1 Recensione+Download Leggi...
Domenica, 24 Settembre 2017 10:12 Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Bitcoin: cosa sono e come funzionano. Guida all’approfondimento della nuova valuta.
 

 

Il 2017 è cominciato con la notizia che i Bitcoin hanno superato la soglia dei 1000$, dopo aver chiuso il 2016 con una +107% i bitcoin cominciano l’anno nuovo con un bel =200$, e una crescita che li slancia a 1006$ creando un nuovo massimo.
Questo rialzo è avvenuto con l’insediamento del nuovo presidente americano Donald Trump creando appunto un nuovo massimo che non arrivava dal 2014.


Proprio per il grande valore che sta prendendo questa cripto valuta sorge spontanea la domanda su cosa siano, ma soprattutto quale sia il loro funzionamento.Possiamo cominciare col dire che i Bitcoin sono una valuta elettronica fra le più famose e una particolarità di questi bitcoin è che non c’è un organo centrale che li emette, come ad esempio una banca o uno stato, ma viene utilizzato un database distributivo che traccia le transazioni, sistema noto anche come blockchain.I Bitcoin, quindi, sono una moneta a tutti gli effetti tranne per il fatto che non esiste fisicamente, ma può essere usata per i pagamenti proprio come se fosse una moneta fisicaIl valore dei bitcoin viene stabilito sulla base di calcoli e il loro mercato è ancora abbastanza ristretto, avendo però una crescita stabile e controllabile essendo immune o quasi alle politiche monetarie e permettendo quindi un livello di inflazione accettabile.Scopriamo cosa sono i Bitcoin.


I Bitcoin sono nati nel 2009 da l’ideatore Satoshi Nakamoto, un informatico giapponese.


La nascita dei bitcoin corrisponde alla concretizzazione del concetto di criptovaluta che è una moneta digitale, decentralizzata e paritaria implementata sulla crittografia per generare moneta e validare le transazioni.I Bitcoin sono nati con la volontà di creare una valuta indipendente da ogni autorità che permettesse di effettuare pagamenti elettronici su scala globale in modo rapido e anonimo.Questo tipo di valuta quindi esiste solo virtualmente. Questa peculiarità ha creato diversi problemi in termini di fiducia tanche che alcuni paesi hanno vietato il suo utilizzo.
La modalità di scambio dei Bitcoin non avendo un’autorità di controllo infatti vengono inquadrati come scambi di proprietà della valuta.Questo impedisce di annullare transazioni annullando la possibilità di riappropriarsi dei bitcoin trasferiti.

 

Una delle caratteristiche principali dei Bitcoin è che nessuno può controllare il valore, questo grazie al metodo di creazione della valuta. La quantità di bitcoin in circolazione è ben definita e visibile a tutti, in questo modo l’inflazione è prevedibile e può essere utilizzata da un ente centrale per distribuire ricchezza. La quantità totale di Bitcoin è stata stabilita a 21 milioni.

Come si usano i Bitcoin?

Per poter utilizzare i Bitcoin bisogna scaricare sul proprio dispositivo elettronioco (desktop-tablet-smartfone) il wallet che non è altro che un portafoglio elettronico. Il wallet genera automaticamente un indirizzo Bitcoin e qualora lo si voglia si ha la possibilità di generarne uno nuovo. L’attività di ricerca dei bitcoin si chiama mining e può essere svolta tramite l’acquito dei bitcoin da altre persone p aderendo ad un pool che è una sorta di consorzio a cui ogni persona cede una parte delle proprie risorse. Attraverso il cedimento delle proprie risorse, si possono effettuare calcoli molto complessi che porteranno a risolvere crittografie, la cui soluzione mette a disposizione un certo numero di bitcoin, da dividere fra coloro che hanno messo in comune risorse in base al contributo iniziale. L’utilizzo dei bitcoin ha una serie di vantaggi e svantaggi. Uno dei più grandi svantaggi è la ristrettezza del mercato, mercato che però sta evolvendo ed accettando sempre di più questa criptovaluta. D’altro canto però i pagamenti effettuati con i bitcoin sono liberi e trasparenti ed è possibile trasferire denaro in ogni momento e da qualsiasi parte del mondo.

Ogni transazione poi è registrata in forma anonima e consultabile in qualsiasi momento. Altro vantaggio è che in bitcoin sono pìu sicuri perché mantengo l’anonimato e non divulgano in rete dati personali o sensibili. Inoltre, le commissioni di pagamento sono personalizzabili dall’acquirente sulla base della velocità di conferma del pagamento che si desidera avere.

 

Ultima modifica il Lunedì, 25 Settembre 2017 15:17
Altro in questa categoria: Iota: la nuova criptovaluta »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.