Create Account
Login
Login
Please wait, authorizing ...

  • Demo IQ: 1000€: Demo Gratuita Ricaricabile. . .  Leggi...
  •  Polina Novocreshenova VIP manager Leggi Intervista
  • GbbiDouble2.1 Recensione+Download Leggi...
News Sul Mondo delle Opzioni Binarie e Forex Tradizionale

News

  • Supporti e resistenze
    Supporti e Resistenze

     

    In qualsiasi grafico che andiamo ad aprire, possiamo sicuramente notare dei punti critici dove il prezzo si ferma e comincia a titubare. Questi livelli sono definiti come supporti e resistenze. Un livello si definisce supporto quando i venditori non riescono a superarlo perché i compratori sono più forti e comprano maggiormente. Un livello di definisce resistenza quando i compratori non riescono a superarlo perché i venditori sono più forti e vendono maggiormente. Maggiori sono le volte che questi livelli vengono testati, maggiore sarà la sua forza in futuro. Attenzione però, un livello non può reggere all’infinito e prima o poi verrà rotto.

    1

     

    Un altro concetto fondamentale è che il mercato segue un trend, una tendenza la maggior parte delle volte definita e che viene individuata dall’analista tecnica. (qui puoi inserire il link diretto all’altro articolo) Secondo uno degli analisti più famosi al mondo, non che ideatore dell’indica azionario Dow Jones, esistono tre tipi di trend: -Il minor trend -il major trend -Il medium trend Fondamentale quindi, in base alla nostra strategia determinare in che trend ci troviamo, e adattare la nostra operatività ad esso. Infatti difficilmente saremo vincenti se non riusciremo ad identificare questi trend e sub trend. Sapere dove ci troviamo nel grafico e in che fase è il titolo azionario, valuta o azione è fondamentale.

     

    Trend line e identificazione di un trend

     

    Un trend viene identificato con dei supporti e resistenze obliqui congiungendo più punti che vanno a crescere in caso di trend al rialzo, o scendere nel caso di un trend al ribasso. Questi punti che andremo ad unire con una trend line, generalmente sono dei massimi o minimi. Minimi per un down trend e massimi per un up trend

     

    2 3

    Written on Martedì, 26 Settembre 2017 03:57 in News Be the first to comment! Read 184 times
  • Analisi Tecnica
    ANALISI TECNICA: vediamo nello specifico cos'è che tipo di analisi è meglio per noi

    Esistono principalmente due tipi differenti di analisi tecnina:
    -analisi fondamentale
    -analisi tecnica

    Analisi fondamentale
    L’analisi fondamentale è quella tecnica che va ad analizzare tutti i vari aspetti al di fuori dalle figure tecniche dei grafici, come pattern piuttosto che volumi ecc.
    L’analisi fondamentale va a verificare i vari dati di bilancio, i tassi di interesse di una valuta, indice, o un’azione.
    In questo modo l’analista riesce a reperire un prezzo medio e determinare se l’azione, valuta che sta studiando si trova sopra o sotto questo livello da lui identificato e compra/vende in base ad esso.
    Nel caso si trovasse sopra andrà a vendere, nel caso si trovi sotto andrà a comprare.

     

    Nella teoria questa tecnica sembra la più efficace e sicura, ma purtroppo non è cosi, a meno che non si disponga di strumenti adeguati e di una grandissima esperienza.
    Infatti il mercato al giorno d’oggi è molto imprevedibile e influenzabile da voci, notizie che fanno muovere i prezzi.
    Nell’interpretazione dei dati fondamentali è importante conoscere bene il calendario economico ma soprattutto bisogna stare attenti a tutti i rumours.

    Analisi tecnica
    L’analisi tecnica si differenza per un approccio totalmente differente.
    All’analista tecnico infatti non interessa un valore preciso del prezzo ma va ad individuare tutte quelle figure, trend line, supporti o resistenze dove i vari operatori di tutti il mondo andranno a operare.
    L’analista tecnico considera il mercato come una sorta di essere umano: emotivo, avido, con paura e per questo motivo l’analista tecnico crede che i vari componenti del mercato andranno a ripetersi nel tempo, visto che il mercato lo fa l’essere umano.
    L’unico obbiettivo dell’analista tecnico dunque è trovarsi dalla parte giusta del mercato, limitando le perdite quando può  e massimizzando le vincite in base “all’emotività del mercato”.

    La verità come tutte le cose sta nel mezzo, infatti le due tecniche di analisi possono essere fuse insieme per poter avere il maggior quantitativo di frecce a disposizione nella nostra analisi dei grafici.
    Nessuno ci vieta infatti la possibilità di unire le due tecniche, andando ad analizzare i grafici e le notizie economiche.
    Se facciamo questo, con una buona gestione del nostro capitale, c’è una buonissima possibilità di successo.
    Ricordiamoci in oltre che ci sono tre regole fondamentali:
    -Il mercato conta tutto
    -Il mercato segue un trend
    -Il mercato si ripete

    Cosa significa il mercato sconta tutto?
    Semplicemente che se tra una settimana abbiamo una notizia economica importante, una elezione di un presidente piuttosto che il bilancio di una azienda, il mercato andrà ad anticipare tali notizie, grazie a i rumors o all’andamento in borsa del titolo.
    Questo significa che avremo due movimenti, uno che anticipa e uno nel momento della notizia economica

    Cosa significa il mercato segue un trend?
    I grafici che analizziamo ogni giorno, non si muovono a caso, ma hanno un senso logico.
    Infatti i vari movimenti seguono una tendenza dei trend appunto fino a che non ci saranno segnali di indebolimento e quindi di inversione

    Written on Lunedì, 25 Settembre 2017 09:40 in News Be the first to comment! Read 188 times
  • Differenze Criptovalute
    Differenze tra Criptovalute

    Bitcoin, litecoin, criptovalute, mining... Queste nuove parole negli ultimi mesi si sentono quasi ovunque.

    In parte il boom di popolarità delle criptovalute è dovuta al fatto che esse mostrano un rendimento storico di gran lunga maggiore rispetto al tradizionale dollaro o euro. Ci sono una serie di motivi per cui le criptovalute sono così popolari. Sono sicure, anonime e completamente decentralizzate. A differenza dalle normali valute, non sono controllate o regolate da una qualche particolare autorità, il loro flusso è completamente determinato dalla domanda di mercato.

    Inoltre sono quasi impossibili da contraffare grazie all’incredibilmente complesso sistema del codice che codifica tutti i trasferimenti, garantendo il totale anonimato e la completa sicurezza per ogni utente. Il termine “criptovalute” è plurale, anche se sulla bocca di tutti sembra ci sia solo bitcoin. Invece ci sono molte criptovalute. Moltissime. Cerchiamo allora di capire le peculiarità delle principali rappresentanti. Bitcoin e Bitcoin cash Bitcoin è una moneta digitale che si trova nell’unico e omonimo sistema di pagamento, in cui non c'è nessun organo di controllo e tutti i partecipanti sono uguali tra di loro. Bitcoin può essere utilizzata per l'acquisto di beni e per trasferimenti, se la parte ricevente è d'accordo a ricevere Bitcoin e ha questa possibilità. L'idea principale di bitcoin è il completo decentramento - né la banca centrale, né lo stato, né qualsiasi altra risorsa amministrativa possono influenzare o controllare Bitcoin. Per quanto riguarda la redditività di Bitcoin – a questo proposito ci sono molte leggende. Che dire, all'inizio per un Bitcoin davano 0.003 dollari, mentre ora è scambiato intorno a quota 3500 USD. Bitcoin Cash è una nuova moneta, risultato dell’hard fork di Bitcoin avvenuto il 1 agosto 2017. Si tratta della replica di maggiori dimensioni della blockchain originale Bitcoin con singoli blocchi, aumentata fino a 8 megabyte.

    Il principio di funzionamento del “fork” consiste nel creare semplicemente un duplicato della blockchain con la stessa storia, invece che una blockchain nuova partendo dal primo blocco. Di fatto questo significa che tutti i proprietari di bitcoin prima del fork sono ora titolari della stessa quantità di Bitcoin cash, visto che fino al momento della separazione entrambe le criptovalute presentavano la stessa blockchain. Subito dopo il lancio, il costo della valuta era di circa 700 USD, anche se nei giorni successivi Bitcoin Cash si è radicato nel corridoio 250-300 USD. Dash Dash - “Digital cash” (moneta digitale) – è un sistema di pagamento aperto e decentrato che utilizza un meccanismo chiamato «Darksend» per rendere le transazioni anonime. Questa moneta è stata ribattezzata due volte - da Darkcoin nel 2015 e Xcoin nel 2014. Essa offre tutte le possibilità di Bitcoin, nonchè transazioni istantanee e completamente anonime attraverso i cosiddetti Masternodes. I Masternodes mescolano i dati della transazione per cancellarne ogni traccia, e quindi ottenere una parte del costo di transazione. Le principali differenze tra Dash e Bitcoin sono le seguenti: Le transazioni in Dash sono anonime Dash usa non uno, ma una combinazione di diversi algoritmi di crittografia Il mining Dash richiede un minore consumo di energia Le decisioni sul futuro sviluppo del sistema vengono prese non dai singoli programmatori, ma da tutti i membri della rete Dash attraverso il meccanismo di gestione decentrata (Decentralized Governance) Il valore di questa moneta ha superato la quota di 1 miliardo di dollari USA nel maggio del 2017. Ethereum Ethereum è una piattaforma per la creazione di servizi on-line decentrati su base blockchain, basata su contratti smart.

    È stata realizzata come un’unica macchina virtuale decentrata. Sviluppata dal 19enne Vitaly Buterin, questa criptovaluta ha raccolto 18 milioni di dollari nel suo ICO nel mese di agosto 2013 ed è stata lanciata nel mese di luglio 2015. A differenza di altre criptovalute, gli autori non limitano il ruolo dell’etere ai pagamenti e lo offrono, ad esempio, come veicolo per la condivisione di risorse o la registrazione di transazioni con attivi con l'aiuto di contratti smart, in particolare gli autori hanno denominato l’etere «crypto carburante» per l'esecuzione di contratti intelligenti. La tecnologia di Ethereum dà la possibilità di registrare qualsiasi transazione con qualsiasi attività sul pricipio di un’estesa base di contratti tipo blockchain, senza ricorrere alle tradizionali procedure legali. Questa è una possibilità competitiva rispetto al sistema di registrazione delle transazioni esistente. Secondo la rivista The Economist, la tecnologia dei «contratti smart » segna una nuova era nelle tecnologie finanziarie. Gli sviluppatori possono emettere token o unità della propria valuta sulla rete blockchain. Nel 2017, dopo essere incrementata del 4000%, Ethereum è diventata la seconda più grande criptovaluta dopo Bitcoin. con tecnologie per comunicare tra loro o con l'ambiente esterno. Questo fenomeno è in grado in futuro di ricostruire completamente i processi economici e sociali. Praticamente lo scopo principale di IOTA è simbiosi con l’internet delle cose. Considerando il potenziale di queste tecnologie, il prezzo IOTA potrà solo crescere di anno in anno. RIPPLE  Ripple è un diffuso sistema di pagamento, in cui in qualità di unità di pagamento interno viene utilizzata l’omonima criptovaluta (XRP). Prima di tutto bisogna chiarire che Ripple non è un clone di Bitcoin e la tecnologia Ripple si basa su un fondamento completamente diverso, il cosiddetto «principio di fiducia». XRP presentano proprietà simili a BTC: Ripple è diviso da un gran numero di cifre decimali dopo la virgola. Viene trasmessa altrettanto facilmente in formato elettronico e ha un alto livello di crittografia. È intercambiabile e omogenea. XRP presentano anche vantaggi rispetto a BTC: Le transazioni in rete procedono molto più velocemente.

    Ripple ha un certo valore intrinseco, in quanto consentono di effettuare transazioni. Le monete Ripple sono deflazionistiche, in quanto vengono distrutte dalla rete dopo la transazione e il numero totale di XRP diminuisce con il tempo. Nel 2017 Ripple è la quarta criptovaluta per dimensione di capitalizzazione di mercato, cedendo il posto solo a Bitcoin e Ethereum. Litecoin Litecoin è una moneta digitale peer-to-peer, che permette pagamenti quasi a costo zero in qualsiasi punto del mondo. Litecoin è un fork di Bitcoin, erano un criptovaluta unica fino al 2011. L'emissione di Litecoin, come nel caso di Bitcoin, è limitata algoritmicamente. Il numero massimo di Litecoin che entrerà in circolazione supera il numero massimo di Bitcoin 4 volte (84 milioni contro 21). La ricompensa iniziale per ogni blocco era pari a 50 Litecoin. I blocchi di Litecoin si formano 4 volte più velocemente rispetto alle unità di Bitcoin. La loro velocità di emissione e le ricompense con il tempo diventeranno simili. Nel 2020 verranno generati circa 3/4 di tutti i Litecoin. Le criptovalute saranno la nuova norma dopo il 2017? Forse ora è ancora troppo presto per dirlo. Una cosa la sappiamo per certo: le criptovalute rimarranno nella testa di professionisti e gente comune per lungo tempo. Ricordate, la prima cosa reale comprata con bitcoin è stata una pizza, venduta per 10 000 bitcoin. Nel 2009, il proprietario della pizzeria ha deciso di credere nella criptovaluta e ha dato pizza in cambio di niente. Questa decisione gli ha portato un minimo di 4 000 000 USD e ha dato inizio alla più grande rivoluzione finanziaria. Se credete nel potenziale della criptovaluta e della tecnologie blockchain, se volete garantirvi un futuro in cui regnano le criptovalute, se desiderate stare vicino alle origini di un nuovo sistema finanziario, allora meglio investire ora. Meglio farlo sulla piattaforma “IQ Option” - una delle più grandi borse on-line al mondo. IQ Option offre ai suoi clienti un lungo elenco di attività cripto, un crescente numero di strumenti di trading disponibili, tutto il necessario per l'analisi tecnica e fondamentale, una comoda interfaccia, un supporto clienti 24/7, depositi e prelievi fulminei e molto, molto altro ancora. Auguriamo crescita a voi e ai vostri attivi!

    Written on Domenica, 24 Settembre 2017 03:56 in News Be the first to comment! Read 1251 times
  • Iota: la nuova criptovaluta
    Iota: La nuova Criptovaluta

    Al giorno d’oggi esistono letteralmente migliaia di varietà di criptovalute, per ogni gusto, ma sulla bocca di tutti rimane sempre solo Bitcoin, salvo rare eccezioni per Ethereum. Ma esistono rappresentanti dell'industria non meno interessanti.

    Si presume che in futuro le «cose» diventano partecipanti attivi nel business, saranno in grado di interagire e comunicare tra di loro, reagendo e influendo sui processi che avvengono nel mondo, senza l'intervento umano. A queste cose, probabilmente, toccherà effettuare tra di loro transazioni.

    Proprio per questo è stata creata la criptovaluta, di cui noi oggi parliamo – IOTA.

    Per comprendere pienamente le differenze fra le varie criptovalute, è necessario avere una conoscenza di massima sul loro funzionamento. Il noto Bitcoin utilizza una tecnologia blockchain. Si tratta di una catena continua di blocchi di informazioni che viene costituita in base a determinate regole. La principale innovazione di IOTA è un'alternativa alla blockchain, che viene denominata Tangle.

     

    Questa comprende una nuova architettura distribuita di ledger - a tutti gli effetti una nuova versione della blockchain. Potremmo definire questo sistema come una "blockchain senza blocchi e senza catene" (dal punto di vista semantico, Tangle è privo di blockchain). La blockchain funziona, nella maggior parte dei casi, senza un amministrazione centrale che configura i nodi della rete, il che significa che l'architettura della blockchain non è solo distribuita, ma decentralizzata. Di conseguenza, è fondamentale che all'interno della blockchain tutti i membri condividano un'unica visione del ledger delle transazioni. Per risolvere questo problema, Bitcoin impiega dei blocchi nodali di consenso. Questi sono gestiti dai miner (individui che utilizzano la capacità di calcolo dei propri PC per elaborare le transazioni), che ottengono in cambio una quota di criptovaluta. IOTA non possiede nessun vero e proprio "blocco".

    Invece, ogni transazioni fa riferimento a due transazioni precedenti. Questo riferimento delle transazioni viene considerato come un'approvazione: eseguendo una transazione, l'utente conferma esplicitamente che le due transazioni e il Tangle sono validi e conformi alle norme del protocollo. E IOTA non ha bisogno dei miner! Invece che assegnare alla più piccola parte della rete (i soli miner) la responsabilità del consenso generale, l'intera rete di membri attivi (ovvero, i dispositivi che eseguono le transazioni) partecipa direttamente nel processo di approvazione delle transazioni. Di conseguenza, in IOTA il consenso non è più separato dal processo delle transazioni: è una parte integrante dello stesso ed è la caratteristica che permette a IOTA di modificare le proprie dimensioni senza applicare commissioni sulle transazioni. Diamo ora uno sguardo alle più importanti funzionalità di IOTA: Nessuna commissione . Sì, è proprio vero. In IOTA è possibile eseguire transazioni inferiori a un centesimo, perché non viene applicata alcuna commissione! Non esiste il mining .

    In assenza di commissioni, il mining perde utilità dal punto di vista economico. Quindi, invece che un ridotto gruppo di utenti, tutti i membri attivi sono responsabili per il consenso. Scalabilità . Le moderne reti blockchain presentano specifiche limitazioni in merito alla propria ristretta scalabilità, richiedendo requisiti hardware e alte commissioni sulle transazioni. Con la nuova tecnologia, è normale aspettarsi un alto livello di scalabilità e adattabilità ai sistemi di alto livello, in cui i dispositivi eseguono migliaia e milioni di transazioni. Transazioni offline . La blockchain rappresenta un concetto di stato globale, in cui ogni membro della rete si sincronizza con un sistema universale al fine di eseguire un pagamento. I requisiti di Tangle non sono tanto ristretti, e permettono agli utenti di unirsi in cluster e addirittura di eseguire pagamenti offline utilizzando la moneta. Internet delle cose . È un concetto interessante che si riferisce a una rete di oggetti materiali (le "cose"), forniti di tecnologie integrate per interagire gli uni con gli altri o con l'ambiente esterno.

     

    Si tratta di un fenomeno che potrebbe sconvolgere completamente i processi economici e sociali. Nella pratica, il fine principale di IOTA è quello di fornire simbiosi e cooperazione con l'Internet delle cose. Dato il potenziale di queste tecnologie, è previsto un aumento esponenziale del prezzo di IOTA, di anno in anno. Se credete nel potenziale della criptovaluta e della tecnologie blockchain, se volete garantirvi un futuro in cui regnano le criptovalute, se desiderate stare vicino alle origini di un nuovo sistema finanziario, allora meglio investire ora. Meglio farlo sulla piattaforma “IQ Option” - una delle più grandi borse on-line al mondo. IQ Option offre ai suoi clienti un lungo elenco di attività cripto, un crescente numero di strumenti di trading disponibili, tutto il necessario per l'analisi tecnica e fondamentale, una comoda interfaccia, un supporto clienti 24/7, depositi e prelievi fulminei e molto, molto altro ancora.

    Written on Lunedì, 25 Settembre 2017 09:44 in News Be the first to comment! Read 711 times
  • Bitcoin: cosa sono e come funzionano
    Bitcoin: cosa sono e come funzionano. Guida all’approfondimento della nuova valuta.
     

     

    Il 2017 è cominciato con la notizia che i Bitcoin hanno superato la soglia dei 1000$, dopo aver chiuso il 2016 con una +107% i bitcoin cominciano l’anno nuovo con un bel =200$, e una crescita che li slancia a 1006$ creando un nuovo massimo.
    Questo rialzo è avvenuto con l’insediamento del nuovo presidente americano Donald Trump creando appunto un nuovo massimo che non arrivava dal 2014.


    Proprio per il grande valore che sta prendendo questa cripto valuta sorge spontanea la domanda su cosa siano, ma soprattutto quale sia il loro funzionamento.Possiamo cominciare col dire che i Bitcoin sono una valuta elettronica fra le più famose e una particolarità di questi bitcoin è che non c’è un organo centrale che li emette, come ad esempio una banca o uno stato, ma viene utilizzato un database distributivo che traccia le transazioni, sistema noto anche come blockchain.I Bitcoin, quindi, sono una moneta a tutti gli effetti tranne per il fatto che non esiste fisicamente, ma può essere usata per i pagamenti proprio come se fosse una moneta fisicaIl valore dei bitcoin viene stabilito sulla base di calcoli e il loro mercato è ancora abbastanza ristretto, avendo però una crescita stabile e controllabile essendo immune o quasi alle politiche monetarie e permettendo quindi un livello di inflazione accettabile.Scopriamo cosa sono i Bitcoin.


    I Bitcoin sono nati nel 2009 da l’ideatore Satoshi Nakamoto, un informatico giapponese.


    La nascita dei bitcoin corrisponde alla concretizzazione del concetto di criptovaluta che è una moneta digitale, decentralizzata e paritaria implementata sulla crittografia per generare moneta e validare le transazioni.I Bitcoin sono nati con la volontà di creare una valuta indipendente da ogni autorità che permettesse di effettuare pagamenti elettronici su scala globale in modo rapido e anonimo.Questo tipo di valuta quindi esiste solo virtualmente. Questa peculiarità ha creato diversi problemi in termini di fiducia tanche che alcuni paesi hanno vietato il suo utilizzo.
    La modalità di scambio dei Bitcoin non avendo un’autorità di controllo infatti vengono inquadrati come scambi di proprietà della valuta.Questo impedisce di annullare transazioni annullando la possibilità di riappropriarsi dei bitcoin trasferiti.

     

    Una delle caratteristiche principali dei Bitcoin è che nessuno può controllare il valore, questo grazie al metodo di creazione della valuta. La quantità di bitcoin in circolazione è ben definita e visibile a tutti, in questo modo l’inflazione è prevedibile e può essere utilizzata da un ente centrale per distribuire ricchezza. La quantità totale di Bitcoin è stata stabilita a 21 milioni.

    Come si usano i Bitcoin?

    Per poter utilizzare i Bitcoin bisogna scaricare sul proprio dispositivo elettronioco (desktop-tablet-smartfone) il wallet che non è altro che un portafoglio elettronico. Il wallet genera automaticamente un indirizzo Bitcoin e qualora lo si voglia si ha la possibilità di generarne uno nuovo. L’attività di ricerca dei bitcoin si chiama mining e può essere svolta tramite l’acquito dei bitcoin da altre persone p aderendo ad un pool che è una sorta di consorzio a cui ogni persona cede una parte delle proprie risorse. Attraverso il cedimento delle proprie risorse, si possono effettuare calcoli molto complessi che porteranno a risolvere crittografie, la cui soluzione mette a disposizione un certo numero di bitcoin, da dividere fra coloro che hanno messo in comune risorse in base al contributo iniziale. L’utilizzo dei bitcoin ha una serie di vantaggi e svantaggi. Uno dei più grandi svantaggi è la ristrettezza del mercato, mercato che però sta evolvendo ed accettando sempre di più questa criptovaluta. D’altro canto però i pagamenti effettuati con i bitcoin sono liberi e trasparenti ed è possibile trasferire denaro in ogni momento e da qualsiasi parte del mondo.

    Ogni transazione poi è registrata in forma anonima e consultabile in qualsiasi momento. Altro vantaggio è che in bitcoin sono pìu sicuri perché mantengo l’anonimato e non divulgano in rete dati personali o sensibili. Inoltre, le commissioni di pagamento sono personalizzabili dall’acquirente sulla base della velocità di conferma del pagamento che si desidera avere.

     

    Written on Domenica, 24 Settembre 2017 10:12 in News Be the first to comment! Read 301 times

Questo sito, o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e cookie di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie